Proposta creata Mer, 26/11/2014 - 18:15
Scuola della cultura rurale e agricola
La proposta sarà votabile da Ven, 28/11/2014 a Mar, 16/12/2014
su
La votazione è chiusa. 0 utenti hanno votato.

L’obiettivo della proposta è la valorizzazione dei prodotti locali e della tradizione culinaria attraverso un’esperienza diretta da parte dei visitatori.

Un percorso di azioni semplici ma dal forte potenziale nel saper raccontare il nostro territorio: piantare, raccogliere, cucinare, mangiare.

Concretamente la proposta consiste nel creare strutture uniche dove ospitare i turisti interessati a scoprire la nostra tradizione agricola e i prodotti della nostra terra e far vivere loro un’esperienza diretta dei periodi di messa a dimora, raccolta e trasformazione dei prodotti, nonché la possibilità di cucinarli ed assaggiarli così come la nostra tradizione culinaria li propone.

Inoltre, nel caso di turisti stranieri, si potrebbe promuovere lo scambio culturale permettendo loro di cucinare i nostri prodotti secondo quella che è la loro cultura.

La proposta è avvalorata da un episodio concreto: un gruppo di turisti tedeschi che, ospiti di una struttura del posto (nelle campagne putignanesi) hanno raccolto un’erba considerata da noi inutile e l’hanno cucinata e mangiata, facendola assaggiare anche al proprietario della struttura che li ospitava.

Tanti sono i prodotti e le ricette che potrebbero essere facilmente oggetto di questi percorsi di conoscenza completi: le erbe selvatiche, i friarielli da cucinare con le orecchiette, le olive, le ciliegie e la frutta in generale.

In aggiunta (anche per coprire i periodi in cui i turisti sono meno presenti) si potrebbero coinvolgere i bambini e le scuole attraverso la creazione di percorsi analoghi, strutturati come “orti didattici”: far piantare ai bambini delle piccole piantine (come, per esempio, l’insalata che cresce in circa 2 mesi) e farne seguire la crescita fino alla raccolta ed alla trasformazione.

Rendere partecipi anche gli anziani, che possono arricchire il progetto con i loro saperi e i loro racconti.

Progetto